Lobby Sentinel 1

 

In breve

Lobby Sentinel è un addon per il fantastico ►Lobby Miner, il primo software per la roulette online che ti permette di monitorare in tempo reale circa 20 tavoli roulette.

Per sfruttare al meglio questo programma è quindi necessario aver già acquistato il manuale di ►Lobby Miner, tuttavia se hai già dei file di testo con degli archivi di spin di alcuni tavoli roulette, puoi tranquillamente usare il programma come preferisci, anche perchè in Lobby Sentinel ci sono delle interessanti funzioni che non riguardano esclusivamente i dati raccolti da Lobby Miner.


Come funziona Lobby Sentinel

Lobby Sentinel  in pratica aggancia i file di testo registrati in tempo reale da ►Lobby Miner ed elabora una serie di statistiche legate alle chance semplici della roulette, parliamo quindi delle classiche chance:

►Rosso/Nero

►Alto/Basso

►Pari/Dispari

La prima cosa da fare una volta avviato il programma è quella di selezionare i tavoli che vogliamo monitorare (si presuppone quindi che ►Lobby Miner sia già in esecuzione da tempo e che stia registrando i numeri usciti ai vari tavoli).

Nel secondo pannello Roulette Table Hoooker, bisogna quindi cliccare sui vai pulsanti sulla sinistra ed andare a selezionare uno o più dei file di testo che sta registrando ►Lobby Miner e che si trovano nella cartella Outputs di Lobby Miner, in caso di dubbi guardate il video su ►YouTube, sarà tutto sicuramente più chiaro.

Come vedete nella immagine, ho selezionato solo alcuni dei tavoli disponibili, evitando appositamente tavoli quali Lightning Roulette, Quantum Roulette, nonché tutte le roulette automatiche, in quanto non sempre le uscite di questi tavoli sono totalmente random.

Una volta completata questa semplice selezione, possiamo dunque passare al terzo pannello Control Room, che è appunto la nostra centrale operativa.


La Sala di Controllo

Qui abbiamo a nostra disposizione tutto quello che ci serve per capire cosa sta succedendo, quasi in tempo reale, ai vari tavoli selezionati nel pannello precedente.

La prima cosa da fare è cliccare sul pulsante Reload Roulette Tables, in questo modo verranno caricati in Lobby Sentinel tutti i file dei vari tavoli selezionati ed infatti vedrete che appariranno anche i numeri degli spin registrati (colonna Spins), mentre la prima colonna (Roulette #) servirà solo ad identificare il tavolo con un progressivo alfabetico A,B,C, ecc.

Una volta fatta questa semplice operazione, possiamo dunque analizzare i vari tavoli agganciati con due modalità differenti: o tutti in sequenza, oppure uno alla volta manualmente.

Occorre a questo punto fare una doverosa pausa per spiegare che tipo di statistica viene analizzata da Lobby Sentinel.


Il t-Student

Se non è la prima volta che visiti ThatsLuck.com probabilmente avrai già letto qualcosa a proposito del parametro statistico t-Student nel post dedicato al tracker per la Roulette t-Luck Algorithm.

Se vuoi davvero documentarti sull’argomento ti consiglio di leggere (o rileggere) quel post, al momento per farla breve possiamo dire che il t-Student non è altro che un valore che ci indica l’ampiezza del gap tra due chance contrapposte.

Il suo range è abbastanza contenuto, diciamo che va da 0 (perfetto equilibrio considerato anche lo zero) a 4 (valore massimo statisticamente insuperabile).

Il t-Student può assumere anche valori negativi, nel senso che quando un valore è positivo vuol dire che c’è una iperfrequenza della chance, se il valore è negativo vuol dire che c’è una ipofrequenza (e quindi in pratica ci sarà stata una iperfrequenza della chance contrapposta).

Abbiamo quindi un range complessivo compreso tra -4 e 4, dove il valore 0 rappresenta il perfetto equilibrio.

Tanto per intenderci in 37 spin il valore zero si ha se esce 18 volte il Rosso, 18 volte il Nero ed una volta lo 0.

Avendo quindi stabilito una scala di riferimento, possiamo ad esempio evincere che se un valore del t-Student è inferiore a 2,5 siamo in una situazione di gap normale, oltre 2,5 inizia un gap abbastanza evidente, mentre oltre il valore 3 (considerato che in statistica il massimo è ritenuto essere 4), la chance in iperfrequenza dovrebbe iniziare a lasciare più spazio alla chance deficitaria (ritorno all’equilibrio).

Mi fermo qui, al momento è importante spiegare come leggere i numeri di cui parleremo a breve, poi ognuno sarà libero di impostare la propria strategia per la riduzione del gap (ritorno all’equilibrio) piuttosto che per la continuazione del gap (seguire il trend della chance in iperfrequenza).


Come ricavare i dati

Torniamo ora all’immagine di prima, come vedete nel selezionatore t-Student Alert Range ho impostato il valore 2,5 che in base a quanto scritto prima rappresenta un valore che segnala la presenza di un gap (scarto) più evidente.

Nel selezionatore subito a destra Last Spin Scan # andremo invece ad indicare a Lobby Sentinel di analizzare solo gli ultimi 300 spin.

Avrete già notato osservando la colonna Spins, che nell’immagine ai vari tavoli sono stati registrati meno di 100 spin, questo vuol dire che in questo caso Lobby Sentinel comunque analizzerà tutti i numeri registrati, se ad esempio avessimo avuto oltre mille spin per tavolo, sarebbero stati analizzati solo gli ultimi 300 numeri.

A questo punto, dopo aver deciso il valore di Alert (2,5) e fino a quanti spin per tavolo analizzare (gli ultimi 300), possiamo decidere se analizzare tutti i tavoli in sequenza premendo il pulsante Scan All Tables – in questo caso dovremo attendere che il software termini l’analisi di tutti i tavoli – oppure possiamo analizzare i tavoli singolarmente, cliccando il pulsante col cerchio rosso che si trova nella colonna Check.


Come interpretare i dati

Una volta analizzati i numeri usciti a tutti i tavoli, il nostro pannello di controllo si illuminerà di spie verdi, segnalando quale tavolo e quale chance presenta il gap con valore 2,5 positivo o negativo che sia.

Tenete presente che la ricerca del valore 2,5 (o di quello che sceglierete) inizierà a ritroso dall’ultimo spin registrato al tavolo, se il valore 2,5 viene trovato prima dello spin 300, la ricerca si arresta e nella importante colonna Tranche trovate esattamente quanti sono gli ultimi spin che hanno generato il gap ricercato. Potete mettere valori anche maggiori di 300, ovviamente i tempi di analisi si allungheranno.

Esempio: nella immagine di prima al Tavolo B il valore 2,5 si è generato per la chance Rosso, il valore 2,5 è positivo, quindi sicuramente è il Rosso ad essere uscito con maggiore frequenza, tuttavia però se guardiamo la colonna Tranche, ci accorgiamo che tale valore si è prodotto in appena 6 spin, quindi vuol dire che saranno usciti 6 numeri Rosso di fila, nulla di eccezionale quindi.

La stessa situazione si presenta anche ai Tavoli F e J, per cui non ci resta che aspettare tempi migliori e ripetere l’analisi.


Cattura automatica!

Come sapete ►Lobby Miner è programmato per catturare numeri ad oltranza, quindi perché non far lavorare allo stesso modo anche Lobby Sentinel?

Se cliccate sul pulsante Autominer Off ed impostate (prima) un intervallo di tempo, ogni tot minuti Lobby Sentinel andrà a ricaricare i dati registrati da Lobby Miner e ripeterà l’analisi di tutti i tavoli e questo finché non scatterà eventualmente un allarme sonoro che si attiva cliccando sull’opzione Sound Alert

Allo stesso modo, se invece di un allarme sonoro volete che ad avvisarvi sia un email sullo smartphone, basta abilitare l’opzione Email Alert.

Le ultime due opzioni in questa pagina del programma sono StayOntop che lascia la finestra del programma sempre in primo piano ed il tasto Mute, che silenzia l’allarme sonoro precedentemente attivato.


Ma quando si gioca?

Ecco una situazione decisamente differente rispetto a prima, qui abbiamo il Tavolo G con un valore t-Student di 2,62 ma solo dopo 10 spin, mentre il Tavolo F è a 2,53 con la chance High negli ultimi 179 spin.

A questo punto mi fermo, nel senso che la strategia la dovete valutare voi (grazie anche agli strumenti che troveremo più avanti), però immaginando ad esempio di voler giocare per il ritorno verso l’equilibrio della chance High di questo tavolo, clicchiamo sul pulsante con il pallino verde della colonna Fight! e vediamo che succede.

Succede che si passa automaticamente al pannello Autopilot, dove nella parte alta troviamo un semi bot per puntare automaticamente quanti spin vogliamo e di cui parliamo dopo, mentre nella parte bassa ci sono tutte le indicazioni per le nostre puntate.

La prima cosa che vediamo è il nome del Tavolo F (Roulette Italiana in questo caso), quindi apriamo il nostro browser ed effettuiamo il login al tavolo come si usa di solito.

Subito dopo quello che dobbiamo fare è inserire manualmente i 5 o 6 numeri che nel frattempo sono già usciti e che possiamo vedere nella cronologia del tavolo stesso.

Sotto alla scritta del nome del tavolo se ci fate caso c’è la permanenza con tutte le uscite in ordine cronologico, quindi sarà molto facile capire da quale numero bisogna partire per l’inserimento.

Per aggiungere un nuovo numero basta cliccare sul tappeto in figura, per eliminare eventuali inserimenti sbagliati, basta fare doppio clic sul numero errato nella colonna della permanenza.

Come vedete nell’immagine, dopo l’inserimento dei 6 numeri che erano usciti nel frattempo, abbiamo anche un altro importante dato: sotto il valore t-Student di ogni chance c’è infatti anche il numero di Unità che la chance in ipofrequenza dovrebbe far vincere al giocatore (Exp. Gain) se il gap dovesse tornare all’equilibrio, cioè con t-Student=0. 

Sotto la chance High infatti è indicata una aspettativa di vincita di 18 unità puntando sulla chance Low (o 1-18 se preferite, oppure Manque per i colleghi francesi).

Se volessi quindi giocare per il naturale rientro dello scarto (quindi devo puntare sulla chance Low), potrei fissare un obbiettivo (Stopwin) di 9 o 10 unità (la metà del recupero atteso).

Preciso che il recupero atteso (Exp. Gain) non è un numero inventato, ma è esattamente il valore delle uscite che la chance Low dovrebbe avere in 185 spin.

Il problema però è che non sappiamo in quanti spin potrà avvenire il recupero, nel senso che sicuramente la chance Low recupererà lo svantaggio, ma se non lo fa entro 500/600 pin, lo zero si mangerà tutto il potenziale vantaggio (capito perché si perde alla roulette?).

A protezione del giocatore contro questa ipotetica catastrofe, ho previso l’ultima opzione di questo pannello (o almeno della parte in basso relativa alle puntate), ovvero il selettore Bet%.

Questo non fa altro che permetterci di selezionare una percentuale dei colpi virtualmente osservati (179 in figura) in modo tale da toglierci dall’imbarazzo di scegliere quando fermarci.

Diciamo che un valore ottimale per questo scopo è giocare il 15% degli spin registrati.

Se quindi seleziono 15 nel menù del selettore Bet% succede che…

Succede che nel bot troviamo inserito il numero di colpi da giocare, che è 27 (ovvero il 15% di 179), quindi a questo punto basta effettuare manualmente la prima puntata sulla chance Low e poi premere il pulsante OFF, che attiverà il bot per appunto 27 puntate.

Terminate le 27 puntate, possiamo impostare il bot per spegnere il pc (Shutdown) o per emettere un allarme sonoro (Play Sound).

Se invece per altri motivi volete lasciare il bot a puntare per 10, 100 o 1.000 spin, basta inserire manualmente il valore desiderato nel campo vicino al pulsante OFF ed avviare il tutto. 


Configurare l’Autopilot

Ci vuole davvero poco, in pratica bisogna inserire nei vari campi le coordinate X/Y sullo schermo di 2 soli punti: il primo è ovviamente il tasto per ripetere la puntata, il secondo è il punto dello schermo che scegliamo come Trigger Point.

Il Trigger Point in pratica è un punto dello schermo che cambia colore solo quando si aprono le puntate.

Su questa piattaforma (la stessa su cui si appoggia Lobby Miner), ad ogni giro di puntate appare un conto alla rovescia in secondi, dove i numeri sono grandi e di colore bianco.

Come indicato dalla freccia rossa, io scelgo sempre un punto a metà circa del numero 1.

Per inserire le coordinate ed il codice colore del Trigger Point, devo semplicemente abilitare l’opzione Turbo Config (in alto a destra), posizionarmi sul numero 1 quando appare (in un punto dove il Color Code indicato nella barra Pixel Info è ClWhite come in figura) e premere una sola volta lo spazio sulla tastiera.

Tutto qui, le coordinate di questo punto saranno registrate automaticamente nel programma! Per il solo tasto di ripetizione/conferma delle puntate devo posizionarmi più o meno al centro di questo e leggere a video le coordinate per poi inserirle manualmente nei due box X Coord e Y Coord in alto sulla sinistra.

Ricapitoliamo: spunto l’opzione Turbo Config, posiziono il mouse sul numero 1 del conto alla rovescia, mi assicuro che il codice colore sia il bianco (clwhite) e premo spazio. Poi posiziono il mouse sul tasto che premerei per confermare la puntata (ricorda che la prima puntata si fa manualmente sulla chance, quindi per le successive basta premere solo il tasto per la ripetizione) ed avendo letto le coordinate nella barra Pixel Info, le inserisco manualmente nei 2 box X coord ed Y coord. That’s it.

Vi spiego infine la funzione dei due box Bet Timer e Bet Delay: il primo è un contatore che si attiva appena il Trigger Point viene rilevato sul video (così vi accorgete anche se il Trigger è configurato correttamente), il secondo è il numero di secondi da attendere prima di puntare da quando appare il Trigger Point.

Se mettete 2 in quel campo vuol dire che la puntata sarà effettuata dopo 2 secondi da quando il Trigger Point è apparso sullo schermo.

Per qualunque dubbio ovviamente guardate il video su ►YouTube.


Il Laboratorio statistico

Passiamo ora all’ultimo ma non meno importante pannello in Lobby Sentinel, ovvero il t-Student Laboratory.

Grazie a questo simulatore sarete in grado di effettuare un’infinità di test per capire come si comporta il gap di una chance e potrete anche ricavare i parametri ottimali per impostare la vostra strategia di gioco.

Il primo calcolatore in alto (t-Student Calculator) è un semplice calcolatore del valore del t-Student, basta infatti inserire il numero di spin giocate (reali o presunte), il numero di uscite di una chance semplice e premere il pulsante t-S Calc, subito affianco verrà visualizzato il valore t-S corrispondente.

Subito sotto a questo troviamo il t-Student Simulator, che ci permetterà di analizzare dei valori statistici interessanti.

Nel simulatore posso infatti inserire, oltre al numero di spin da analizzare, due valori a mio piacimento del t-Student (selettori A e B) che voglio esaminare.

Premendo poi il tasto Simulate avrò una singola simulazione con relativi grafici dell’andamento del solo t-Student per una chance (ad esempio il Rosso) ed il grafico (quello più in basso) con l’andamento di una cassa virtuale riferita a due ipotetici giocatori che distintamente puntano sempre sul sul Rosso o sempre sul Nero (l’uscita dello zero è ovviamente contemplata dai calcoli).

Premendo più volte il tasto Simulate avrò quindi varie simulazioni in successione.

Ma se volessi i vedere i risultati di 50.000 tranche da 50 spin ciascuna? Per questo basta premere il pulsante Rng e dopo alcuni secondi (o minuti se avete inserito un numero elevato di simulazioni o ingrandito la lunghezza della singola tranche ad esempio da 50 a 200 o più spin), potrete osservare questi interessanti dati, ovvero:

quante volte in percentuale il valore del t-Student ha superato il valore A che abbiamo indicato nel relativo box;

quante volte in percentuale il valore del t-Student ha superato il valore B che abbiamo indicato nel relativo box;

quante volte in percentuale il valore del t-Student che ha superato il valore A ha anche superato il valore B.

Tutti i risultati percentuali sono ovviamente rapportati al numero di prove indicate nel campo alla destra del pulsante Rng e riferibili a singole tranche di numeri di lunghezza pari a quella indicata nel campo Spins.

Ma a che può servirci tutto ciò? Sicuramente può esserci di supporto per verificare quali siano gli eventi statisticamente meno probabili per giocarci contro, oppure quelli più frequenti per giocare a favore di questi.

Esempio di attacco basato su evento poco probabile: chiedo al simulatore di generare 50.000 sessioni da 100 spin ciascuna per vedere quante volte, una volta che il valore del t-S sale a 3, poi scende (per giocare quindi per il recupero della chance in ipofrequenza).

Se inserisco questi parametri nel simulatore dopo un paio di minuti di attesa ottengo questo risultato:

Una volta che il t-S arriva a 3, solo 1 volta su 5 (il 19,29% delle volte) arriva anche a 3,50.

Questo mi dice che se nel pannello Control Room imposto un Alert sul valore 3 e durante le registrazioni questo si verifica per Tranche di numeri intorno ai 100 spin, potrei anche pensare di provare a vincere qualche unità giocando per il rientro del gap della chance deficitaria.

Esempio di attacco basato su evento molto probabile: chiedo al simulatore di generare 50.000 sessioni da 100 spin ciascuna per vedere quante volte, una volta che il valore del t-S arriva a 2, poi continua a salire (per giocare quindi per la continuazione del trend della chance in iperfrequenza).

Se inserisco questi parametri nel simulatore (sempre dopo un paio di minuti di attesa) ottengo questo risultato:

Quel 57,92% semplicemente mi indica che quando il t-S arriva a 2 è più probabile che continui a salire, piuttosto che a scendere. 

Mi fermo qui, questi sono solo due semplici esempi di come impostare una possibile strategia, le opzioni ed i possibili dati da incrociare sono sicuramente molto numerosi, l’unica cosa che vi raccomando è quella di attendere pazientemente le simulazioni più lunghe senza cliccare ulteriormente sul programma, anche se sembra tutto bloccato ed appare qualche scritta del tipo “il programma non risponde”, in realtà sta lavorando, basta solo attendere i tempi necessari, ovviamente legati alla potenza di calcolo della cpu del vostro computer.


Alerts Setup

Finalmente l’ultima schermata! Qui per fortuna c’è davvero poco da dire, si tratta semplicemente di impostare i 2 tipi di avvisi previsti nel pannello Control Room.

Il primo e più semplice, consiste nel selezionare il suono che vogliamo sentire quando si attiva un allarme del valore t-S se abbiamo attivato la funzione Autominer, oppure quando sono terminati i giri di puntate del bot.

Se lasciate su Mute ovviamente non si sentirà nulla anche se avete attivato l’allarme sonoro, quindi regolatevi di conseguenza.

Più in basso troviamo invece i parametri di configurazione nel caso volessimo ricevere delle email ogni volta che scatta un allarme del valore t-Student (ovviamente da usare se abbiamo attivato l’Autominer).

Come parametri dovete inserire quelli della vostra casella email, che pertanto risulterà sia come mittente che come destinatario dei messaggi di avviso, oppure potete usare come mittente una casella diversa che avete attivato per conto vostro. Tutti i parametri di configurazione di queste caselle restano memorizzati in locale sul vostro pc nel file con estensione .ini che trovate all’interno della cartella del programma, nessun dato viene raccolto o comunque trasmesso all’esterno.

Una volta inseriti tutti i parametri potete provare se la configurazione è corretta premendo sul pulsante Test Service, che invierà un breve messaggio di prova dalla casella mittente a quella di destinazione. That’s it.


⚠️ Se ti interessa questo Software per la Roulette puoi acquistare il manuale dal link qui sotto, all’interno dell’ebook troverai le istruzioni per il download ed il codice di attivazione. Tutte le altre info le trovi ➡️ qui.

Vuoi restare aggiornato sulle nostre pubblicazioni?

iscriviti al canale Telegram e Youtube

Subscribe Now! + 🔔

Author: ThatsLuck
ThatsLuck.com sviluppa contenuti per il Betting Online con lo scopo di aiutare i giocatori a vincere e non è affiliato a casinò o bookmaker. Se anche tu condividi con noi questa passione, iscriviti sul canale Telegram e YouTube per restare informato su tutte le prossime pubblicazioni e se ti è piaciuto questo contenuto lascia un bel like di incoraggiamento cliccando sul pulsante 👍 all'inizio del post o sulle cover dei singoli libri. Grazie!